Elisa Bosisio

Bio


Elisa Bosisio è attivista femminista e PhD Candidate in Filosofia presso l’Università di Roma Tre. Ha studiato tra l’Università Statale di Milano, il dipartimento di Humanities dell’Università di Utrecht e l’IPAK-Centar di Belgrado. Ha inoltre frequentato come studentessa il Master in Studi e Politiche di Genere di Rome Tre, per cui è diventata tutor e docente del Modulo-Scienze. Si occupa degli assemblaggi tra pratiche e saperi, con particolare interesse per gli intrecci bio-info-corpo mediati tra etiche della cura, epistemologie postumaniste e nuove tecnologie. Il suo lavoro di ricerca si inserisce nel dibattito filosofico attorno al complesso snodo dell’ecologia politica, informandolo attraverso le lenti di una prospettiva femminista che, nella cornice del biocapitalismo, combina gli stimoli del ‘nuovo materialismo’ di ispirazione post-strutturalista e quelli della tradizione marxista sulla ‘riproduzione sociale’.
Ha tradotto L’emergere delle Environmental Humanities. Per una riprogettazione dell’immaginario sociale di Braidotti, Klumbyte e Weidner per la collettanea di DeriveApprodi Environmental Humanities. Scienze sociali, politica, ecologia (forthcoming 2021). Con Angela Balzano e Ilaria Santoemma ha curato l’antologia Pinguini, conchiglie e cellule staminali verso futuri tra specie in prossima uscita per DeriveApprodi Editore.